Mercatini delle Dolomiti Agordine

 

MOSTRA-MERCATO

dell’antiquariato, del collezionismo e dell’usato

 

A TUTTI I GENTILI VISITATORI DI QUESTO SITO

Con lo svolgimento dell’ultimo appuntamento in calendario, si è concluso il programma 2019 dei

MERCATINI DELLE DOLOMITI AGORDINE

L’estate 2019 dei Mercatini delle Dolomiti Agordine che ha visto l’organizzazione di 7 appuntamenti si è conclusa sabato 24 agosto ad Agordo: oltre alla consueta e bella location del capoluogo di vallata attorno al prato del Brói, il Gruppo Amici dell’antiquariato e del collezionismo ha fatto tappa a Canale d’Agordo e a Caprile. Quest’ultima località in Comune di Alleghe per la prima volta ha ospitato 2 mercatini (4 e 15 agosto) con un buon successo di visitatori e 2 splendide giornate; una situazione meteorologica che è stata invece penalizzata sia a Canale d’Agordo che la stessa Agordo con ben 3 chiusure anticipate al primo pomeriggio per avversità. Con qualche eccezione fisiologica tutti i visitatori hanno apprezzato le nostre proposte di promozione dell’oggetto da collezione, da arredamento, da riutilizzo; in generale si segnala una buona partecipazione di pubblico a tutti i mercatini con Agordo e Caprile in pool position sicuramente da ripetere e migliorare; un po’ meno a Canale d’Agordo in uno scenario che dovrà essere opportunamente modificato verso altre locations. Da segnalare sono alcune defezioni degli espositori spesso motivate da previsioni meteo poi dimostratesi completamente errate: gli eventi che accadono di questi tempi inducono comunque la massima attenzione e l’abbandono anticipato della piazza fa parte dei nuovi scenari dei mercati all’aperto. 

In ogni caso l’organizzazione dei Mercatini delle Dolomiti Agordineringrazia i commercianti e gli hobbisti del “Gruppo Amici dello Antiquariato”, i visitatori affezionati che non hanno mai mancato di venire a trovarci e quelli nuovi che sicuramente ritorneranno, gli sponsor che hanno partecipato alla realizzazione del calendario, le associazioni (Pro Loco, Uffici Informazioni), RadioPiù emittente agordina, enti coinvolti e privati cittadini che hanno dato disponibilità necessaria in varie occasioni.

Ma a questo punto un saluto particolare va nuovamente a Gianni Baldo e la gentile Signora Daniela che hanno fatto una breve puntatina da turisti il 13 agosto a Canale d’Agordo; a lui va il merito di aver avviato i Mercatini delle Dolomiti Agordine ancora nel 2011 - il decennio sarà pertanto completato nel 2020 - e via via migliorati assieme al coordinatore locale, lo scrivente Giorgio Fontanive. Nell’estate 2019 l’organizzazione dei mercatini è stata messa a punto in maniera totalmente positiva da Adolfo Segato - metodico e preciso - in collaborazione con Graziano Donato con la Signora Luciana: a tutti va un plauso per aver dimostrato un eccellente spirito di gruppo.

Attualmente il  Gruppo Amici dell’Antiquariato - in questo caso  sempre con l’attenta organizzazione di Gianni Baldo - si ritrova  sulla pubblica piazza di Montebelluna (TV) per i mercatini del terzo sabato dei mesi settembre, ottobre, novembre ed anche dicembre, come inserito in queste pagine web.

 

Per il  “Gruppo Amici dell’Antiquariato”
G.Fontanive, coordinatore per l’Agordino

 

 

§

(Clicca l'immagine per ingrandire)

AGORDO 3 agosto AGORDO 3 agosto AGORDO 3 agosto

 

AGORDO 24 agosto AGORDO 24 agosto AGORDO 24 agosto

AGORDO 24 agosto  AGORDO 24 agosto CANALE 13 agosto

CANALE 13 agosto CANALE 13 agosto CANALE 

CAPRILE 15 agosto 1 CAPRILE 15 agosto CAPRILE 15 agosto

CAPRILE 15 agosto CAPRILE 15 agosto CAPRILE 15 agosto

CAPRILE 15 agosto CAPRILE 15 agosto GIANNI BALDO GRAZIANO DONATO

§

AGORDO - Panorama verso la Moiazza e il Framont
CANALE D'AGORDO - Panorama verso il Monte Civetta
CAPRILE (ALLEGHE) - Panoramica verso il Monte Civetta
CAVIOLA - Panoramica
TAIBON AGORDINO - Panorama sulla Valle di San Lucano

L’AGORDINO: ALCUNE NOTIZIE 

 

L’Agordino, comprensorio di circa 660 kmq situato in provincia di Belluno, si colloca nel  cuore dei “Monti Pallidi”, occupando un’area vigilata da alcuni dei più importanti massicci dolomitici: Pale di S.Martino (Agnèr, Pale di S.Lucano, Focobon), Marmolada,  Sella-Boè, Civetta-Moiazza, Pelmo, Tàmer-S. Sebastiano. La centralità della posizione geografica intersecata dal meridiano a 12° di longitudine est di Greenwich, è sottolineata proprio dalla presenza di questi gruppi che fanno da spartiacque alle vallate limitrofe di Primiero e Fassa (Trentino), Badia (Alto Adige), Ampezzo, Cadore e Zoldo (Belluno); sullo stesso meridiano si pone approssimativamente l’asse del torrente Cordévole che - con il Gàder (Val Badia) - rappresenta il confine orografico tra Dolomiti Orientali ed Occidentali.

Il territorio è suddiviso nelle seguenti municipalità: Agordo, Alleghe, Canale d’Agordo, Cencenighe Agordino, Colle S.Lucia, Falcade, Gosaldo, La Valle Agordina, Livinallongo del Col di Lana, Rivamonte Agordino, Rocca Pietore, San Tomaso Agordino,  Selva di Cadore, Taibon Agordino, Vallada Agordina, Voltago Agordino; i 16 comuni hanno costituito l’ente locale “Comunità Montana Agordina” - dal 2014  Unione Montana Agordina - che ha sede nel capoluogo di vallata (vedi foto). Dal punto di vista idrografico il comprensorio coincide in modo quasi perfetto con il bacino medio-alto del già citato Cordévole, principale affluente di destra del Piave, in cui versa le sue acque dopo 71 km di corso. La popolazione è di quasi 20.000 abitanti dediti all’industria, al piccolo artigianato, al commercio, all’agricoltura e al turismo (note dal libro “Agordo e la Conca Agordina” di Giorgio Fontanive; Edizioni Lagiralpina, 2015).